Aperitivo o Happy hour

Non c’è niente di meglio che rilassarsi dopo una giornata faticosa sorseggiando una bevanda alcolica oppure un drink alla frutta concedendosi un attimo di relax. Ma che differenza c’è tra l’aperitivo e l’happy hour?

Aperitivo

L’etimologia della parola rimanda al latino. Infatti già nell’antica Roma venivano somministrate bevande che avevano lo scopo di aprire, letteralmente, il senso della fame. Nel 1786 poi venne inventato il vermut, un vino aromatizzato che ben presto divenne l’ingrediente principale dei drink. Oggi per aperitivo s’intende la pratica di bere un cocktail accompagnato da stuzzichini.

Happy hour

L’happy hour ha origini molto più recenti. Si è diffuso per scopi puramente promozionali, cercando di ovviare al problema dei locali che nel tardo pomeriggio sono vuoti. Non a caso nasce nei paesi anglosassoni e si diffonde poi anche in Italia. Durante l’happy hour, che alla lettera significa ora felice, le bevande vengono accompagnate da un generoso spuntino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.